foresta2

Come lo fanno i giapponesi

Camminare in città può essere stressante; i clacson, le auto e altri mezzi rumorosi, marciapiedi affollati possono trasformare una rilassante passeggiata in un incubo. Per non parlare dell’inquinamento dell’aria. Il pendolarismo urbano può essere difficile, ma c’è un paese in cui il governo sta prendendo provvedimenti per aiutare i suoi cittadini. Il governo giapponese, resosi conto della vita quotidiana sempre più stressante  e dei benefici che si trovano nella natura, ha creato il programma nazionale della Forest Therapy¹. In cooperazione con la Direzione delle foreste nazionali giapponesi sono stati progettati 48 percorsi per promuovere la pratica del Shinrin-yoku, cioè “balneazione forestale”. Shinrin-yoku, un termine ispirato da antiche convenzioni scintoiste e buddiste, è la pratica di lasciare che la natura entri nel corpo attraverso tutti i cinque sensi.

foresta 3Yoshifumi Miyazaki, un ricercatore importante in questo campo, ha studiato più di 600 soggetti dal 2004. Lui e il suo collega Juyoung Lee, anche lui della Chiba University, hanno scoperto che una piacevole passeggiata nella foresta, a confronto con passeggiate urbane, causa una diminuzione del 12,4 per cento del cortisolo (ormone dello stress), un calo del 7 per cento  d’attività del nervo simpatico, una diminuzione del 1,4 per cento della pressione sanguigna, e una diminuzione del 5,8 per cento del battito cardiaco. I partecipanti allo studio segnalano anche miglioramento di stati d’animo ed un livello dell’ansia più basso. Questi numeri sono così convincenti che oltre un quarto dei 127 milioni di cittadini del Giappone partecipa alla terapia forestale in qualche modo

foresta 5Una buona notizia? Non bisogna andare in Giappone per approfittare di tutti i benefici della terapia. La chiave sembra essere il prestare attenzione. Non è possibile approfittare pienamente di tutti gli effetti benefici della natura facendo jogging con le cuffie. In realtà, gli studi dimostrano che quando non siamo concentrati su ciò che facciamo, si hanno maggiori probabilità di essere irritabili e scontroso in seguito. Una deliberata, consapevole attenzione alla natura permette alla mente di rilassarsi. La vita moderna richiede lunghe ore di attenzione sostenuta alle attività, come lavorare al computer tutto il giorno o guidare nel traffico; questo è ciò che diventa fattore stressante per il nostro cervello. Al contrario, l’attenzione che mostriamo nel confronti di un bellissimo uccello o un albero permette ai nostri cervelli di lasciar andare l’ansia e ammirare il mondo che ci circonda. La nostra mente lo fa in modo naturale, ma solo se la lasciamo libera di agire. Anche una breve passeggiata nel verde, o guardare le immagini della natura, migliorano la capacità del cervello di impegnarsi in attenzione rivolta; questo tipo di attività non solo aiuta migliorare la funzione cognitiva, ma rende il cervello – e quindi noi – più felice.

foresta 4Quindi, quale consiglio hanno i ricercatori per le persone che cercano di aumentare la loro felicità in contatto con la natura? Qing Li, un immunologo nel dipartimento di igiene e sanità pubblica al Nippon Medical School di Tokyo, dice: “Se avete tempo per una vacanza, non andate in una città. Scegliete una zona naturale. Provate a passare un weekend al mese in contatto con la natura. Visitare un parco, almeno una volta alla settimana. Anche il giardinaggio è una buona soluzione. Durante le passeggiate urbane, provate a camminare possibilmente sotto gli alberi. Andate in un posto tranquillo. Anche la vicinanza dell’acqua fa molto bene.”

meadowProvate a fare una bella passeggiata nella natura e svolgere un esercizio per coinvolgere consapevolmente tutti i 5 sensi. Camminate scalzi sull’erba o sulla sabbia, abbracciate un albero e sentite la corteccia ruvida sotto le dita, annusate tutti i profumi della natura, ascoltate gli uccelli, le foglie, il vento, finalmente godetevi una bella merendina di frutta e… siate felici!!!

A presto!

Anna


¹http://phippsscienceeducation.org/2013/07/09/can-nature-make-us-happier-hint-yes-2/

http://wilderness.org/blog/research-shows-nature-makes-us-happy-and-connection-may-inspire-conservation

http://blog.nature.org/science/2015/05/22/science-nature-emotion-affect-feel-better/

One thought on “Come lo fanno i giapponesi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>